Arte&Cultura

Tecniche calcografiche in mostra

Risvegliare l’interesse dei collezionisti e del grande pubblico nei confronti dell’incisione.

FOTO 2Dal 23 novembre 2015 al 6 gennaio 2016, nella Sala delle Colonne dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, si terrà la 32° edizione della mostra annuale della Scuola Internazionale per l’Arte Grafica Il Bisonte. In esposizione 40 opere realizzate da giovani artisti-incisori italiani e stranieri, che durante l’anno hanno appreso tutte le tecniche calcografiche e hanno partecipato ai seminari di litografia, xilografia, serigrafia, di cui in
mostra sono rappresentati alcuni esempi. La mostra sarà anche l’occasione per vedere esposta una piccola selezione di litografie di alcuni Maestri del Novecento: Ardengo Soffici, Pietro Annigoni, Henry Moore, Lynn Chadwick, Renato Guttuso, Carlo Carrà, che hanno lavorato alla stamperia del Bisonte, e le opere di Rodolfo Ceccotti, Manuel Ortega e Vincenzo Burlizzi, attuali docenti della scuola.

The Rainbow Connection, acquaforte, acquatinta, spite bite su carta colorata, 8 colori, 455×410 mm, 2015 di Lola Montes Schnabel (New York 1980).
The Rainbow Connection, acquaforte, acquatinta, spite bite su carta colorata, 8 colori, 455×410 mm, 2015 di Lola Montes Schnabel (New York 1980).

Altre due importanti iniziative vedono la Fondazione Il Bisonte e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze unite nell’intento di rivalutare le “tradizionali” tecniche calcografiche e di riaccendere anche in Italia: com’è già avvenuto all’estero, il proposito è risvegliare l’interesse dei collezionisti e del grande pubblico nei confronti dell’incisione. Il progetto “Giovani Collezionisti di Stampe d’Arte”, per far conoscere e apprezzare la grafica d’arte ai bambini: dal 28 novembre al 5 dicembre 2015 si svolgerà al Bisonte il primo evento espositivo; la mostra “Salvator Rosa e la Tradizione Incisoria Contemporanea”, che si terrà sempre al Bisonte, dal 10 dicembre 2015 all’8 gennaio 2016, in cui 17 incisioni di Salvator Rosa (1615-1673) dialogheranno con altrettante opere realizzate da alcuni dei più importanti artisti-incisori contemporanei. Salvator Rosa: poeta, pittore e incisore di origine napoletana, fu molto attivo a Roma e a Firenze, e la sua fama è legata soprattutto
alla rappresentazione di paesaggi, caratterizzati da una natura aspra e selvaggia, alle scene di battaglia e ai ritratti allegorici. “Printed Matter” è un’iniziativa promossa e organizzata dalla Fondazione Il Bisonte per lo Studio dell’Arte Grafica, in collaborazione con l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

The Rainbow Connection, acquaforte, acquatinta, spite bite su carta colorata, 8 colori, 455×410 mm, 2015 di Lola Montes Schnabel (New York 1980).
Magia, acquaforte acquatinta, 495×675 mm, 2014-2015 di Rodolfo Ceccotti (Firenze 1945).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here